galleria gentili

BERNARD FRIZE
Northern Lights, Waterfalls and Oceans


14 Gennaio - 11 Marzo 2017
Inaugurazione: 14 Gennaio, 18:30



Bernard Frize, nato nel 1954 a Saint-Mandé nei pressi di Parigi, lavora a Parigi e Berlino, dove si trovano i suoi atelier e dove ha realizzato i dipinti di questa mostra. Nonostante il vasto riconoscimento ottenuto a livello internazionale, le sue opere sono state raramente esposte in Italia; con questa mostra, vengono presentate per la prima volta nella città di Firenze.

La pittura di Bernard Frize non finisce di stupirci per le sempre nuove modalità di rappresentazione; nonostante la bellezza sensuale del cromatismo, dai suoi quadri emerge una vigorosa impostazione concettuale. Oltre il velo della composizione pittorica dell’immagine, simile per leggerezza alla luce evanescente di un’aurora boreale, domina il quadro una struttura chiaramente e precisamente studiata, proprio come, oltre il velo delicato di una cascata d’acqua, si intravede la struttura rigida del bordo di una piscina.

Nella nostra mostra, Frize presenta i suoi ultimi lavori, che somigliano a trame intessute di delicati fili colorati. Una superficie filigranata, cangiante come seta, realizzata con tratti paralleli di pennello che, tracciati ora in verticale, ora in orizzontale, si compenetrano fino a formare un reticolo di iridescente cromatismo. Il colore, steso con diversi pennelli, sembra riversarsi contemporaneamente sulla tela, laddove è praticamente impossibile riconoscere se la stesura più vigorosa rappresenti l’inizio o la fine della pennellata. Dove il tratto del pennello procede in verticale, nasce l’immagine di un leggero tendaggio, che vibra delicatamente davanti allo sguardo dell’osservatore. Nei quadri in cui la tessitura cromatica è condotta in direzione ortogonale, il velo sembra ispessirsi e assumere maggiore sostanza.

BERNARD FRIZE
Northern Lights, Waterfalls and Oceans


January 14 - March 11, 2017
Opening: January 14, 18:30



Bernard Frize, born in Saint-Mandé near Paris in 1954, created the paintings for this exhibition at his studios in Paris and Berlin. His work has rarely been shown in Italy until now; this is the first exhibition by this internationally renowned artist in Florence.

Frize’s paintings continually surprise the viewer with their new modes of presentation. Beyond the allure and beauty of his use of colour, the conceptual foundations of the works resonate powerfully. Behind the veil of the image compositions, which resemble the incredible lightness and luminescence of polar light, reigns the clarity of planned structure – just as the gentle cascades of a waterfall result from the stone structure at the edge of a pool.

For this exhibition, the artist presents his latest works, which resemble woven fabrics of fine bright threads. Delicate, shimmering, silken surfaces are formed from parallel vertical and perpendicular brush strokes to create a quadratic grids of iridescent colour. The colour seems to flow onto the canvas, issuing from several brushes simultaneously. It is almost impossible to tell whether the denser application of colour represents the start or the end of each stroke. The vertical brush strokes produce the image of a curtain gently vibrating before the eyes of the viewer; In the case of the images that are woven through orthogonally, the veil appears to become denser and more substantial.